Per diffondere la cultura dell’architettura e la qualificazione dell’attività progettuale, la Fondazione promuove concorsi di idee e di progettazione.

Il programmatore di concorsi è una figura chiave a garanzia della qualità dei bandi pubblicati da enti pubblici o privati; è un interlocutore competente e facilitatore del rapporto tra committenza e progettisti che gestisce le diverse fasi della competizione e coordina i soggetti coinvolti.

Per contribuire alla diffusione della cultura architettonica e alla qualificazione dell’attività progettuale, la Fondazione sostiene gli enti banditori nella promozione dei concorsi di idee e di progettazione attraverso il suo Ufficio Concorsi: un gruppo di programmatori che si occupa delle attività di redazione e di gestione nato grazie al primo corso nazionale per programmatori di concorsi organizzato dall’Ordine nel 2002. L’ufficio è composto da:

  • Enrico Bertoletti
  • Vanda Fallabrino
  • Laura Schranz
  • Roberto Secci
  • Mauro Sudano

La Fondazione offre inoltre supporto per le attività di comunicazione e ufficio stampa per la valorizzazione dell’iniziativa e dei suoi esiti, per la gestione del sito web del concorso e per l’organizzazione di eventi di disseminazione come mostre e convegni.

Per incentivare il ricorso alla procedura concorsuale da parte degli enti pubblici, nel 2014 e nel 2015 la Fondazione ha inoltre messo a bando il suo know‐how e la capacità organizzativa dei suoi uffici offrendo un finanziamento in servizi per un valore complessivo di 20mila euro; il Comune di Avigliana e il Comune di Novello sono gli enti vincitori delle due edizioni del bando.