Torna il ciclo di appuntamenti per un confronto diretto sulle prospettive più aggiornate tra progettazione e benessere; l’occasione per incontrare espertз del mondo dell’architettura e del design e dialogare con loro su come la felicità possa (e debba) essere innescata dagli spazi di qualità.

Per incentivare il networking e scaldare l’esperienza del racconto, a conclusione di ogni incontro è previsto un momento di dialogo e confronto alla pari aperto a chiunque lo desideri.

Prima di ogni incontro, il pubblico assisterà alla proiezione di alcuni documentari grazie alla collaborazione con Archituned e il Venice Architecture Film Festival.

Tutti gli appuntamenti si terranno a Torino da Ultraspazio, in via San Francesco da Paola 17.

Edoardo Milesi di Studio Archos

Giovedì 11 aprile 2024 ore 18.00

Architetture e felicità

Edoardo Milesi si laurea nel 1979 al Politecnico di Milano con Franca Helg e studia presso lo IUAV di Venezia. Esperto in tutela paesistico-ambientale, apre nel 1980 uno studio di architettura orientato verso il costruire ecologico. Nel 1990, con Olivetti, fonda lo studio Archos, noto per opere riconoscibili ed eco-sostenibili. Tra i progetti significativi il Forum Fondazione Bertarelli, l’École technique Pape Jean XXIII ad Haiti, la Cantina di Collemassari e il Monastero di Siloe. Nel 2009, fonda la rivista ArtApp e nel 2014 l’associazione SPdA per promuovere un’architettura aperta al confronto. Socio attivo dell’Ateneo di Bergamo dal 2019, è stato membro del consiglio di amministrazione della Fabbriceria del duomo di Siena fino al 2022.

Alfonso Femia di Atelier(s) Alfonso Femia

Giovedì 16 maggio 2024 ore 18.00

A scuola di felicità

Alfonso Femia, nato a Taurianova nel 1966, laureato in Architettura a Genova nel 1992, è fondatore di 5+1 nel 1995. Insegna Progettazione Architettonica in diverse università, ha creato 500×100 nel 2015 e vinto numerosi concorsi internazionali. Collabora con aziende internazionali, sviluppando progetti legati a ceramica, luce, legno, vetro, cartone e cemento biodinamico. Nel 2017 trasforma 5+1AA in AF517 e introduce “L’Entre Deux”, un format sulla metamorfosi delle città. Appassionato del Sud e dei numeri dispari, Femia esplora il mondo attraverso il progetto di architettura con un sorriso e la compagnia della “balena e la sua stella”.

Elena Granata

Giovedì 13 giugno 2024 ore 18.00

Città diverse

Elena Granata è professoressa associata di Urbani¬stica presso il Dipartimento di Architettura e Studi urbani del Politecnico di Milano e docente presso la Scuola di Economia Civile. Si occupa di città e ambiente, di cambiamenti sociali e delle questioni di genere e diseguaglianze applicate alla progettazione della città.
Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo: “Il senso delle donne per la città. Curiosità, ingegno, apertura”, Einaudi 2023 e “Placemaker. Gli inventori del luogo che abiteremo”, Einaudi 2021.

Giulia Zappa

Giovedì 3 ottobre 2024 ore 18.00

Il design della felicità

Nata a Firenze, oggi residente a Parigi, si occupa di comunicazione nel campo del design, appassionandosi senza soluzione di continuità ai grandi classici della progettazione come alle ricerche speculative o ai prototipi scalabili. È laureata in Scienze della Comunicazione all’Università di Bologna con una tesi in semiotica del design e si è specializzata in progettazione multimediale alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Firenze e in design management alla Parsons di New York. Ha scritto per numerose testate su carta e online, tra cui Domus, Icon Design e Artribune, e ha insegnato Comunicazione Multimediale all’Accademia di Belle Arti di Roma. Oggi content curator, design strategist e copywriter per istituzioni, aziende ed agenzie, è consulente dal 2016 per la United Nations Industrial Development Organization (UNIDO) per progetti di sviluppo sostenibile nel campo delle industrie creative e delle energie rinnovabili.

Daniel Caramanico, LAP Architettura

Giovedì 7 novembre 2024 ore 18.00

Architettura in ascolto

Architetto impegnato nella progettazione partecipata già dagli anni dell’Università, durante i quali prende parte ai workshop sulla riqualificazione delle favelas a Santo Domingo e sulla realizzazione dell’Auditorium del Parco di Renzo Piano. Mosso dal desiderio di ridare vitalità alla città dell’Aquila distrutta dal sisma del 2009, fonda l’associazione non profit VIVAMOLAq, con la quale progetta e auto-costruisce nuovi spazi di aggregazione per la comunità. Dal 2015 è uno dei membri fondatori dello studio LAP Architettura nato dalla collaborazione con l’Architetto Mario Cucinella. Nel 2017 prende parte al progetto G124 del Senatore a vita Arch. Renzo Piano per la realizzazione del nuovo Polo scolastico di Sora.

Building Happiness è un progetto promosso dalla Fondazione per l’architettura / Torino reso possibile anche grazie a:
Sponsor Gold: DierreFresia AlluminioIdrocentro
Sponsor Silver: Ceramica MediterraneaSikkensTraiano Luce

_