Sul territorio italiano sono presenti 22 Fondazioni degli Ordini degli Architetti impegnate nella promozione della qualità in architettura

Le Fondazioni degli Ordini degli Architetti iniziano a incontrarsi e a dialogare dal 2014, a partire da una sollecitazione della Fondazione di Torino.
Si è partiti da una “semplice” messa in comune di quanto già parte della programmazione o dei servizi offerti in ciascuna realtà territoriale: le mostre, i corsi di formazione, i viaggi, le produzioni editoriali, per poi proseguire con la definizione ex novo di progetti comuni con risonanza nazionale.
Le ricadute sono duplici: a livello locale ne deriva un aumento dell’offerta delle singole Fondazioni, a livello più generale un rafforzamento della figura dell’architetto attraverso la valorizzazione del lavoro e delle capacità della categoria.

Queste le prime azioni condotte in accordo tra le Fondazioni:

  • La prima azione condivisa della rete è Le Fondazioni degli Architetti incontrano le scuole, un’iniziativa che ha visto il coinvolgimento di alcuni studenti in Italia nell’analisi dell’edificio scolastico che frequentano. Vai al progetto.
  • La Rete è stata promotrice di un incontro con l’Onorevole Cesare Damiano il 3 febbraio 2017 per discutere di equo compenso e come ridare valore al progetto. Leggi la sintesi degli interventi.
  • In occasione del Festival della Partecipazione a L’Aquila, il 21 ottobre 2018 la Rete ha discusso di come unire le forze per il perseguimento di tre macro-obiettivi comuni: formazione di qualità, attività culturali e valorizzazione della figura dell’architetto.

Attualmente rapporti di collaborazione sono stati avviati dalle Fondazioni degli Ordini degli Architetti di Belluno, Bolzano, Catania, Campobasso, Chieti e Pescara, Ferrara, Firenze, Genova, Messina, Milano, Modena, Monza e Brianza, Napoli, Reggio Emilia, Ragusa, Savona, Taranto, Torino, Trapani, Treviso, Perugia, Venezia e Vicenza.