Dal 2010 la Fondazione promuove iniziative di progettazione partecipata a Torino e nei Comuni della Città Metropolitana attraverso percorsi educativi per bambini e ragazzi.

Dal 2010 la Fondazione promuove iniziative di progettazione partecipata a Torino e nei Comuni della Città Metropolitana.
Sono stati condotti percorsi educativi che hanno proposto a bambini e ragazzi delle scuole di Collegno, San Mauro Torinese, Rivalta e Rivoli di mettere su carta le loro idee per la trasformazione degli spazi scolastici e non solo.
Con il progetto europeo Pro-lite, la collaborazione tra progettisti e comunità ha portato alla realizzazione di interventi di riqualificazione negli interni di tre scuole torinesi.
L’iniziativa Giardino Pragranda avviata in collaborazione con il Comune di San Mauro Torinese ha esteso il coinvolgimento dei cittadini dalle fasce scolari agli adulti per definire un nuovo masterplan dell’area.
Nel 2014 la Fondazione partecipa con la Rete delle Fondazioni degli Architetti ad un’iniziativa su scala nazionale volta a stimolare la capacità di lettura degli spazi scolastici da parte degli utenti.
Insieme allo IED Torino e ad Arteco, nel 2017 la Fondazione promuove il progetto Playground: uno spazio urbano per il gioco realizzato presso la scuola Bernardino Drovetti con i ragazzi della scuola, gli studenti del liceo artistico Cottini e dello IED Torino, lasciato in eredità alla Città di Torino.
Gran Tour Lab è il progetto nato nel 2018 per scoprire come i ragazzi percepiscano e vivano i luoghi urbani, incaricandoli di disegnare un’inedita mappa del loro quartiere.

Iniziative 2019

Attenzione! Ragazzi alla guida del quartiere
L’iniziativa ha come protagonisti i ragazzi della scuola secondaria di I grado Ignazio Vian di via Stampini, Torino, i quali hanno imparato a vedere con occhi diversi il quartiere Madonna di Campagna identificando i punti che ne caratterizzano l’identità storica e sociale. Il risultato? Due itinerari del tutto inediti!
Vai alla pagina dedicata

Il verde si fa strada
Il progetto nato per trasformare l’asse di via Madama Cristina in un itinerario di oasi urbane e spazi aperti, coinvolgendo gli abitanti del quartiere in ogni fase, dalla progettazione alla cura post-realizzazione.
Vai alla pagina dedicata

Ridisegniamo piazza Carducci
A metà tra San Salvario e Millefonti, tra il Po e l’asse ferroviario, piazza Carducci è al centro di progetti di trasformazione urbana. Un processo che vede coinvolti gli stessi abitanti grazie al percorso di progettazione partecipata curato dalla Fondazione.
Vai alla pagina dedicata

Caccia alla bellezza
Attraverso il coinvolgimento dell’istituto comprensivo Antonelli-Casalegno, la Fondazione aderisce al progetto Abitare il Paese del Consiglio Nazionale degli Architetti. L’obiettivo è ripensare le città partendo dai desideri, sogni e visioni degli studenti delle scuole italiane.
Vai alla pagina dedicata

© Edoardo Piva
© Edoardo Piva
© Francesca Cirilli
© Francesca Cirilli
© Edoardo Piva
© Raffaella Mossetto
© Raffaella Mossetto
© Raffaella Mossetto
© Cristina Basciano
© Cristina Basciano
© Maria Bucci
© Maria Bucci
© Maria Bucci
© Maria Bucci
© Maria Bucci
© Maria Bucci
© Maria Bucci
© Maria Bucci
© Maria Bucci
© Maria Bucci

Le iniziative avviate

Gran Tour Lab
Il playground della Drovetti
Pragranda
Le Fondazioni degli Architetti incontrano le scuole
Pro-Lite
Gli architetti tutor a scuola