Il festival di architettura di Torino dedicato ai processi dal basso per la trasformazione urbana

Bottom Up! è il festival di architettura di Torino nato su iniziativa della Fondazione per l’architettura / Torino e dell’Ordine degli Architetti di Torino. L’obiettivo è diffondere la conoscenza dell’architettura contemporanea e favorire pratiche di trasformazione urbana dal basso partendo dalle idee della comunità che, attraverso processi di crowdfunding e dibattiti pubblici, possono essere trasformate in realtà.
Un esperimento urbano che coinvolge direttamente comunità di abitanti: privati cittadini, scuole, artisti, collettivi, comitati, associazioni, imprese e progettisti sono stati invitare a candidare una proposta di intervento attraverso una call (aperta dal 19 novembre 2019 al 20 gennaio 2020). 12 le proposte selezionate su Torino: Risorgimento Social Club, Miraorti, Cortile Mondo, la natura si fa scuola, Ruota di scarto, WALL coming!, ConVi _ Insieme a Villaretto, 28.Lo Spazio di Mezzo, Pietra Alta, Forno Sociale S.P.I.G.A., Stiamo freschi! 10×10, Hear Me, Corti.Lì _Spazio e tempo per essere.

La fase digitale

Con l’emergenza sanitaria del 2020 Bottom Up! si sposta su più prudenti canali digitali e ridefinisce i propri obiettivi facendosi osservatorio e laboratorio di idee sul futuro dopo la fine del lockdown. Tra la primavera e l’estate 2020 si dedica quindi più tempo a un ripensamento delle proposte e più spazio alle iniziative online primaverili, un’occasione per riflettere sulle questioni del festival anche in prospettiva di uno scenario post-Covid. Gli spazi creati per ospitare questo tipo di approfondimento sono la rubrica settimanale Bottom Up! LIVE sulla pagina Facebook @bottomuptorino e il gruppo Facebook Bottom Up! VOCI.

Le campagne

Le campagne di crowdfunding a sostegno dei progetti sono state lanciate il 10 settembre 2020 con un evento in programma alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, con chiusura fissata al 3 novembre 2020. In totale sono 115.000 euro i fondi raccolti, grazie a oltre 900 donazioni di cittadini, partner e istituzioni territoriali. Vai al report completo.

Il documentario alla Biennale di Venezia

A maggio 2021 l’esperienza del festival di Bottom Up! diventa un documentario, “Bottom Up! Quando la città si trasforma dal basso”: una restituzione pensata e proiettata in occasione il 29 maggio all’interno del Padiglione Italia “Comunità resilienti”, alla 17. Mostra Internazionale di Architettura di Venezia. 12 minuti in cui si racconta l’innovativa esperienza del festival riflettendo sulla replicabilità di questo modello di rigenerazione urbana dal basso.

I curatori

Maurizio Cilli
Torinese classe 1963, architetto, artista e curatore di arte pubblica. Tra i fondatori nel 1993 del collettivo Città Svelata, impegnato in progetti rivolti alla qualità dello spazio pubblico. Collabora dal 2010 in qualità di ricercatore e progettista con la Fondazione Giulio Einaudi. Nel 2012 e nel 2013 Tutor Advisor per le tesi di Master in Design presso la Domus Academy di Milano. Conduce attività didattiche e workshop sui temi della cultura del progetto, dell’abitare.

Stefano Mirti
Progettista, insegnante, partner di IdLab. Da anni impegnato sulle nuove frontiere dell’insegnamento: Design 101, Relational Design, e molti altri progetti. Per due anni responsabile dei social media per Expo Milano 2015. Dal settembre 2017, direttore della Scuola Superiore di Arte Applicata del Castello Sforzesco a Milano. Dal luglio 2019, presidente della Fondazione Milano.

La rassegna stampa

© Fabio Oggero
© Stiamo Freschi!
© Fabio Oggero
© Fabio Oggero
© Marco Campeotto
© Marco Campeotto
© Marco Campeotto
© Marco Campeotto
© Presentazione dei progetti selezionati. © Edoardo Piva
© Presentazione dei progetti selezionati. © Edoardo Piva
© Presentazione dei progetti selezionati. © Edoardo Piva
© Presentazione dei progetti selezionati. © Edoardo Piva
© Presentazione dei progetti selezionati. © Edoardo Piva
© Maurizio Cilli, curatore del festival Bottom Up! © Giuseppe Martella
© Stefano Mirti, curatore del festival Bottom Up!
© La presentazione del festival Bottom Up!
© La presentazione del festival Bottom Up!
© La presentazione del festival Bottom Up!