Procedure edilizie: un percorso a ostacoli

Strumenti per un approccio razionale “nella norma”

La realizzazione di un intervento edilizio – sia per una nuova costruzione che per la modifica di una preesistenza – per il quale spesso il professionista è chiamato ad intervenire, prevede un iter che rischia di diventare un vero e proprio percorso ad ostacoli. La proporzione fra le energie investite e il risultato raggiunto, a volte svantaggiosa per la committenza, potrebbe indurre a desistere, con evidente svantaggio, soprattutto per quei casi in cui l’intervento riguardi un patrimonio esistente che gioverebbe da una costante manutenzione e da interventi di miglioramento che tendono a ridurre il consumo di suolo.

Il professionista grazie alle proprie capacità, alla conoscenza e alla preparazione, può aiutare il committente a trovare il modo appropriato per intervenire e superare lo scoraggiamento iniziale e gli ostacoli rappresentati dalla burocrazia.

Il corso si propone, attraverso la conoscenza della normativa, delle procedure e del miglior percorso di progettazione, di fornire gli strumenti per l’individuazione di un percorso razionale attraverso cui perseguire l’obiettivo dell’intervento edilizio dal sopralluogo inziale, alla realizzazione sino alla fine dei lavori.

L’incontro formativo si propone inoltre di analizzare gli aspetti deontologici che riguardano in particolare le responsabilità e l’atteggiamento del professionista nel suo ruolo di “facilitatore” della relazione fra la Proprietà e la Pubblica Amministrazione, con la doverosa attenzione anche alla pubblica utilità.

Organizzato da Ordine e Fondazione

Codice corso

31511-31512

CFP

4

Data

23/05/23

Dove

Sede OAT/Online

Scadenza iscrizioni

09/05/2023

Programma

In presenza presso la sede dell’Ordine degli Architetti di Torino, via Giolitti 1
o in webinar

Martedì 23 maggio 2022 – ore 14.00-18.00

  • Inquadramento del tema
    Le procedure edilizie: un percorso ad ostacoli
    Parte generale sulle procedure:
    Analisi delle principali fonti e loro gerarchia
    Inquadramento normativo nazionale, regionale e locale: lettura e interpretazione della norma
    Panorama sui titoli abilitativi edilizi e sulle relative procedure – La classificazione degli interventi edilizi / paesaggistici / …
  • Approfondimenti
    Analisi preliminari
    Verifica della legittimità, urbanistica edilizia e catastale (fiscale)
    Classificazione degli interventi edilizi.
    Individuazione dell’intervento
    Predisposizione della pratica edilizia:
    Classificazione dei tioli edilizi come indicati dal DPR 380/2001.
    L’individuazione del corretto titolo edilizio e relative procedure: Attività Edilizia Libera, CILA , SCIA, SCIA alternativa al PdC, PdC
    La sanatoria
  • Professione e deontologia
    Ruolo e responsabilità del professionista – Atteggiamento professionale – Relazione con la committenza – Collaborazione con la P.A.
    Esempi
    Quesiti

Relatori:
Luciana Gè, architetto – libero professionista
Tiziana Perino Duca, architetto – funzionario Comune di Giaveno
Marco Rolando, architetto – dipendente Comune di Torino

Moderatore:
Claudio Eba, architetto – libero professionista

Quota di iscrizione

In presenza: € 50
In webinar: € 35
(importi esenti iva art. 10 DPR 633/1972)

Le aziende e gli enti che iscrivono a questo corso da 3 a 5 dipendenti possono usufruire di uno sconto del 10% sul costo della quota. Per gruppi con più di 5 dipendenti lo sconto è del 20%. Per informazioni scrivici via mail.

Modalità di iscrizione

Accesso dai bottoni “iscriviti”.
Pagamento online con carta di credito o bonifico bancario.

Dopo l’iscrizione riceverai da segreteriacorsi@fondazioneperlarchitettura.it
le istruzioni per accedere al corso.

Le Pubbliche Amministrazioni all’atto di iscrizione dovranno scegliere alla voce “Dati di fatturazione” la dicitura “Dipendente”. Riceveranno una mail le istruzioni per l’inoltro della determina/autorizzazione di impegno di spesa da parte dell’ente. Se l’iscrizione e il pagamento non sono eseguiti dalla PA, l’utente dovrà cliccare su “Privato in fase di iscrizione”.

RICONOSCIMENTO

Attestato per frequenza obbligatoria pari al 100% della durata complessiva
CFP 4 per architetti

CFP per ingegneri (secondo proprio regolamento)
In webinar CFP solo per gli ingegneri dell’Ordine di Torino
In presenza CFP per tutti gli ingegneri

DURATA E SEDE

4 ore

Sede OAT o online

ACCESSIBILITÀ

Aperto a tutti

ATTIVAZIONE/RINUNCE

In caso di mancata attivazione dell’evento formativo o in seguito a rinuncia comunicata via mail entro la scadenza originaria, la quota versata verrà rimborsata

REFERENZA SCIENTIFICA

Focus group Procedure edilizie, ref. Claudio Eba, architetto