Poesia e calore degli interni con tessuti e tappezzerie di arredo

Nell’ambito di un percorso formativo dedicato all’interior design non può mancare uno spazio dedicato all’uso dei tessuti, delle tappezzerie a parete e del colore su muri, soffitti, porte e infissi.

La prima cosa da tenere a mente nel progettare la decorazione degli interni è che le case devono essere un luogo dove si sta bene e, se possibile, devono farci venire il buon umore. Non solo funzionalità, ma neppure solo eleganza da guardare e non toccare.

Non serve avere a disposizione grandi risorse economiche per dare personalità e allegria alla casa che, troppo spesso, è pensata come ad uno status symbol.  Il bello è importante non per ostentarlo, piuttosto come un veicolo di benessere.

Per rendere le case speciali è importante il lavoro maieutico con la committenza, come faceva Socrate con i suoi allievi alla ricerca della verità, affinché il cliente possa esprimere se stesso, osare, non temere i colori.

L’Architetto e l’Arredatore sono due figure professionali diverse? Un confine da abbattere.

Saranno proposti alcuni aspetti pratici che possono essere di aiuto per orientarsi.

Organizzato da Ordine e Fondazione

Codice corso

31494-31495

CFP

4

Data

08/05/23

Dove

Sede OAT/Online

Scadenza iscrizioni

20/04/2023

Programma

In presenza presso la sede dell’Ordine degli Architetti di Torino, via Giolitti 1
o in webinar

Lunedì 8 maggio 2023, ore 14.00 -18.00

  • 14.00-15.00
    Introduzione generale: L’esperienza dell’uso del colore su rivestimenti, nei tessuti e nelle carte da parati. I risultati impattanti anche nelle scelte dei toni neutri, che comunque sono colore
    Pareti e rivestimenti: i matrimoni più felici tra i colori
    Esempi pratici e palette di unioni riuscite
    Aspetti estetici, ma anche tecnici: quali materiali, come usarli
    Case History:
    Far diventare un bagno piccolo e cieco, il luogo più speciale della casa
    Trasformare stanze banali in luoghi speciali: vestire il letto (uso del tessuto sulle testate, giroletti, cuscini, copriletti, runner)
    Carlotta Oddone, arredatrice– libera professionista
  • 15.00-15.30
    Aspetti pratici sui materiali che trasformano le case: i colori a parete, soffitto, pavimento. Calci, colori sintetici, uso dei microcementi
    Giovanni Montagna
  • 16.00-16.30
    Storia delle carte da parati, nuove tecnologie del settore, la personalizzazione dei pattern, quali base scegliere
    Massimo Noto
  • 16.30-17.30
    Tessiture con telai all’avanguardia, trame e orditi, naturali e sintetici, jacquard e stampe
    Claudio Caudera
    La frontiera più esclusiva: personalizzazione dei tessuti con tecniche di pittura a mano sui tessuti
    Fulvio Luparia
  • 17.30 -18-30
    Conclusioni e domande

Quota di iscrizione

In presenza: € 50
In webinar: € 35
(importi esenti iva art. 10 DPR 633/1972)

Le aziende e gli enti che iscrivono a questo corso da 3 a 5 dipendenti possono usufruire di uno sconto del 10% sul costo della quota. Per gruppi con più di 5 dipendenti lo sconto è del 20%. Per informazioni scrivici via mail.

Scadenza iscrizioni: 20/04/2023

Modalità di iscrizione

Accesso dai bottoni “iscriviti”.
Pagamento online con carta di credito o bonifico bancario.

Dopo l’iscrizione riceverai da segreteriacorsi@fondazioneperlarchitettura.it
le istruzioni per accedere al corso.

Le Pubbliche Amministrazioni all’atto di iscrizione dovranno scegliere alla voce “Dati di fatturazione” la dicitura “Dipendente”. Riceveranno una mail le istruzioni per l’inoltro della determina/autorizzazione di impegno di spesa da parte dell’ente. Se l’iscrizione e il pagamento non sono eseguiti dalla PA, l’utente dovrà cliccare su “Privato in fase di iscrizione”.

RICONOSCIMENTO

Attestato per frequenza obbligatoria pari al 100% della durata complessiva
CFP 4 per architetti

 

DURATA E SEDE

4 ore

Sede OAT o online

ACCESSIBILITÀ

Aperto a tutti

ATTIVAZIONE/RINUNCE

In caso di mancata attivazione dell’evento formativo o in seguito a rinuncia comunicata via mail entro la scadenza originaria, la quota versata verrà rimborsata

REFERENZA SCIENTIFICA

Carlotta Oddone