L’umidità negli edifici storici

Codice corso

31034

CFP

8

Data

18/10/19

Dove

Castello di Moncalieri

Apertura iscrizioni

23/09/19

Duemila anni di soluzioni per arginare il problema: le nuove tecnologie non invasive

Novità tecnologiche e metodi scientifici non distruttivi per l’eliminazione dell’umidità di risalita negli edifici tutelati: un confronto tra casi applicativi recenti in Piemonte e nel Veneto.
L’umidità degli edifici è una delle principali cause del degrado del patrimonio edilizio, con effetti non solo di tipo estetico, ma sulla salubrità degli spazi e con gravi conseguenze che possono interessare anche le strutture dell’organismo edilizio. Un’analisi delle metodologie e delle nuove tecnologie messe a disposizione degli operatori del settore e una illustrazione di casistiche di utilizzo delle varie tecniche di intervento possibili sono gli obiettivi che il convegno si prefigge.

Programma

Venerdì 18 ottobre 2019 ore 9.30-18.30
Castello di Moncalieri, sala della Regina
Piazza Baden Baden 4, Moncalieri

  • ore 9.00 Benvenuto e saluti delle autorità
    Massimo Giuntoli, presidente Ordine Architetti Torino
    Cristina Coscia, vicepresidente Ordine Architetti Torino e consigliere referente focus group OAT Conservazione, Riuso e Restauro
    Alessio Toneguzzo, presidente Ordine Ingegneri Torino
    Laura Pompeo, assessore alla cultura del Comune di Moncalieri
  • ore 9.20 Illustrazione delle finalità del convegno
    Enrico Giacopelli, coordinatore focus group OAT Conservazione Riuso e Restauro
  • ore 09.30 La presenza d’acqua nelle murature: eziologia di una patologia edilizia e cronistoria delle tecniche antagoniste
    Carlo Luigi Ostorero, ingegnere, ricercatore e docente presso il Politecnico di Torino e l’Università di Parma
  • ore 10.15 I problemi di umidità di risalita a Venezia: metodologie e tecniche di intervento tradizionali e recenti sperimentazioni con sistemi innovativi nell’ambito del restauro
    Tiziana Favaro, architetto, già funzionaria Soprintendenza per i Beni Architettonici di Venezia e Laguna
  • ore 11.00 Coffee break
  • ore 11.15 Il punto di vista degli Organi di Tutela e di Alta Sorveglianza sulle tecnologie per contrastare l’umidità negli edifici storici
    Pasquale Bruno Malara, già soprintendente ai Beni Architettonici del Piemonte e del Veneto
  • ore 11.45 Indagini diagnostiche in sito per l’analisi dell’umidità e dei sali solubili all’interno di murature storiche. Soluzioni a confronto e analisi di alcuni casi studio. L’utilizzo di intonaci deumidificanti. La classificazione UNI EN 998-1 per le malte da risanamento.
    Vincent Pierre Vachey, delegato regionale dell’associazione ASS.I.R.C.CO. Associazione italiana recupero e consolidamento costruzioni
  • ore 12.30 Patologia da umidità nelle costruzioni storiche e monumentali; fenomenologia, diagnosi, interventi
    Davide Masera, ingegnere, PhD. Dottore di ricerca in Ingegneria Delle Strutture presso il Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica del Politecnico di Torino
  • ore 13.15 -14.15 Pausa pranzo
  • dalle ore 13.30 Visita guidata gratuita al Castello di Moncalieri a cura dell’Associazione “Amici del Real Castello e del Parco di Moncalieri” in gruppi da 20/25 persone ciascuno. Durante la visita sarà possibile venire a conoscenza degli studi recentemente eseguiti sulle zone del Castello interessate da fenomeni di umidità di risalita.
    Durata della visita: circa 20 minuti per gruppo
  • ore 14.30 Diagnostica delle patologie edilizie in presenza di acqua e umidità
    Francesco Ucini, Francesco Ucini srl
  • ore 15.00 Risanamento definitivo degli edifici interessati dall’umidità di risalita
    Francesco di Paola, direttore esecutivo AQUAPOL WEST EUROPE
  • ore 15.30 La tecnologia a neutralizzazione di carica CNT per l’eliminazione e prevenzione dell’umidità da risalita capillare nelle murature: differenze e vantaggi rispetto alle tecniche elettrofisiche a inversione di polarità.”
    Michele Rossetto, DOMODRY srl
  • ore 16.00 Le finiture minerali realizzate ad hoc come complemento ideale dei cicli di risanamento delle murature: i prodotti PRIMAT srl
    Mauro Gentile, PRIMAT srl
  • ore 16.30 Utilizzo di trincee drenanti nella protezione idraulica di fondazioni e rilevati
    Massimo Borghi, Borghi Azio srl
  • ore 17.00 Umidità di risalita capillare: cause, danni e soluzione.
    Daniele Tarabini, CEO WALL & WALL SAGL
  • ore 17.30 Thermistore, la barriera termica
    Marco Argiolas, Inventaria srl
  • ore 18.00 Conclusioni e question time
    Moderano Carlo Benzonelli e Luigi Valdemarin, focus group OAT Conservazione, Riuso e Restauro

    Scarica la locandina

Quota iscrizione

Partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria.

Modalità iscrizione

Tramite la procedura accessibile dal bottone “iscriviti” in alto.

I partecipanti dovranno stampare e consegnare la conferma di iscrizione al desk il giorno dell’evento.
Trascorsi 15 minuti dall’orario previsto per l’inizio dei lavori, i posti non occupati saranno ceduti ai registrati in lista d’attesa che si presenteranno.

Gli iscritti in lista di attesa potranno:
1. essere contattati prima dell’evento in caso di rinunce
2. presentarsi il giorno dell’evento ed occupare gli eventuali posti liberi
NB: I presenti verranno chiamati in ordine di lista di attesa.

Coloro che non avranno più la possibilità di iscriversi o registrarsi in lista di attesa per esaurimento posti potranno presentarsi il giorno dell’evento ed esaurita la lista di attesa occupare eventuali posti liberi.

Riconoscimento

Attestato per la frequenza obbligatoria pari al 100% della durata. 8 CFP per architetti e 6 CFP per ingegneri. Per gli architetti è necessario essere in regola con il pagamento della quota annua di iscrizione all’Albo alla data dell’evento

Durata e sede

8 ore
Castello di Moncalieri
Piazza Baden Baden 4, Moncalieri

Accessibilità

Aperto a tutti. 8 CFP per architetti e 6 CFP per ingegneri

Attivazione/rinunce

In caso di mancata attivazione del seminario o in seguito a rinuncia comunicata via mail entro la scadenza originaria del seminario, la quota versata verrà rimborsata.

Referenza scientifica

Carlo Benzonelli e Luigi Valdemarin