Normativa in materia di terre e rocce da scavo e di bonifica di terreni contaminati

Codice corso

30538

CFP

4

Data

19/09/17

Dove

Ordine Architetti Torino, via Giolitti 1, Torino

Scadenza iscrizioni

15/09/17

Incontro fruibile in aula o in webinar.

INCONTRO POSTICIPATO AL 19/09/17

L’evento proposto intende fornire un’informativa e un aggiornamento circa la disciplina delle terre e rocce da scavo, la cui applicazione è molto frequente nell’ambito della progettazione e realizzazione di opere sul territorio. È noto che il quadro normativo vigente in materia di terre e rocce da scavo ha subito, nel corso degli ultimi anni, più modifiche – e, presumibilmente, sono da attendersi ulteriori interventi legislativi; è pertanto ritenuto interessante rappresentare elementi che possano essere utili all’esercizio quotidiano della professione.
Considerato che la disciplina delle terre e rocce da scavo è strettamente legata alla normativa in materia di bonifica dei siti contaminati, l’incontro formativo prevede anche un’informativa sul quadro legislativo e sulle procedure relative alla bonifica dei siti inquinati.

Questo incontro si inserisce come quarto appuntamento all’interno del ciclo Pillole tecniche per l’architetto del 2017: incontri formativi di breve durata che permettono al professionista di aggiornarsi su questioni tecniche e normative. Le Pillole tecniche hanno cadenza mensile e si tengono ogni secondo martedì del mese.

L’incontro, precedentemente fissato al 13 giugno 2017, è stato posticipato al 19 settembre 2017, dalle ore 9.00 alle ore 13.00. La posticipazione è dovuta all’approvazione avvenuta il 19 maggio 2017 da parte del Consiglio dei Ministri, in esame definitivo, del nuovo testo della disciplina che regola la materia delle “Terre e Rocce da Scavo”, un regolamento, da attuarsi mediante decreto del Presidente della Repubblica, che semplifica la disciplina di gestione delle terre e rocce da scavo. La struttura del nuovo decreto merita una fase di valutazione approfondita. Al momento il nuovo decreto non è ancora vigente, mancando ancora la firma del Presidente della Repubblica e la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, però i tempi di adempimento non dovrebbero essere molto lunghi.
Il nuovo termine di iscrizione, precedentemente fissato al 7 giugno, è stato posticipato al 15 settembre 2017.

Programma

Martedì 19 settembre 2017 ore 9.00-13.00
Ordine Architetti Torino
Via Giolitti 1, Torino

ore 9.00 Inizio lavori

Bonifica di terreni contaminati (1 ora)
• Inquadramento normativo

Terre e rocce da scavo (3 ore)
• Gestione in situ
• Gestione fuori sito in procedure VIA
• Gestione fuori sito in procedure non soggette a VIA
Quesiti e risposte

ore 13 – Conclusione

A metà mattinata è prevista una pausa di 15 minuti.

Docenti:
Giorgio Schellino, ingegnere – Direzione Ambiente, Governo e Tutela del Territorio Regione Piemonte
Ezio Giacobone, ingegnere – Direzione Agricoltura – Settore Infrastrutture, Territorio Rurale e Calamità Naturali in Agricoltura Regione Piemonte

Quota iscrizione

In aula:
Iscritti OAT e Amici Fondazione (scopri chi sono): € 40 + IVA = € 48.80

Altri partecipanti: € 48 + IVA = € 58.56

SCADENZA ISCRIZIONI: 15/09/2017

Modalità iscrizione

In aula
Tramite la procedura accessibile dal bottone “iscriviti” in alto.
Procedura on line con pagamento a mezzo carta di credito o bonifico bancario in via differita.

Le Pubbliche Amministrazioni, se esenti IVA, potranno procedere al pagamento dell’importo al netto IVA, nel seguente modo:
– inserire i dati del partecipante nella procedura di cui al box arancio e terminare senza il completamento del pagamento.
– inoltrare via mail richiedendo la fatturazione in ESENZIONE IVA se aventi diritto e allegando copia della determina/impegno di spesa dell’ente.

Riconoscimento

Attestato per frequenza obbligatoria pari al 100% della durata. 4 CFP per gli architetti

Durata e sede

4 ore
Ordine Architetti Torino
Via Giolitti 1, Torino

Accessibilità

Aperto a tutti. CFP solo per architetti

Referenza scientifica

Ingegneri Giorgio Schellino ed Ezio Giacobone – funzionari Regione Piemonte

Attivazione/rinunce

In caso di mancata attivazione del corso o in seguito a rinuncia comunicata in forma scritta entro la scadenza originaria del corso, la quota versata verrà rimborsata. Per nessun’altra motivazione la quota potrà essere rimborsata.