Workshop di progettazione funzionale del colore

Codice corso

31080

CFP

4

Data

12/11/19

Dove

Cult Lab

Apertura iscrizioni

21/10/2019

Per riappropriarci della nostra dimensione di esseri non solo evoluti, ma in continua evoluzione, non solo tecnologica ma anche umanistica, quella in cui si riscontrano nel profondo i meccanismi atavici della percezione sensoriale, dobbiamo operare forzature apparenti, faticare paradossalmente per ritrovare la capacità di scegliere in modo istintivo ciò che è meglio per il nostro e l’altrui benessere. Questo percorso di approccio al tema del colore, al ruolo giocato dal colore come contribuente al nostro equilibrio psico-fisico, secondo canoni fisiologici e percettivi che ci riportino alle nostre origini primitive, costringe i progettisti a essere non solo dei tecnici o dei tecnologi ma veri e propri umanisti. Il progettista deve riuscire a uscire dalla sfera dell’autoreferenzialità e ricongiungere le esigenze, sapendole riconoscere, agli obiettivi, sapendoli immaginare, e agli strumenti, sapendosene servire. Un percorso di rieducazione non immediato ma necessario, perché se è vero che sempre di più non scegliamo in modo istintivo ma mediato, è altrettanto vero che in modo istintivo sentiamo. Malessere e benessere non sono opinabili.

L’incontro è gratuito grazie al sostegno di Cult Lab Torino.

Programma

Martedì 12 novembre 2019 ore 14.00-18.45
Cult Lab
Via Cesare Battisti 17, Torino

  • ore 14.00 Registrazione partecipanti
  • ore 14.30 Progettazione individuale di una funzione interna.
    È tassativamente necessario essere dotati di matite per colorare – no acquerelli o altri materiali per pittura.
  • ore 15.00 Analisi criticità dell’ambiente costruito e dati emergenti. Origine del colore nella storia: elementi di antropologia. Il colore: parametri propedeutici all’uso del colore. Elementi di fisica e fisiologia del colore. Profilo di polarità e impiego nel progetto. Sistemi di notazione cromatica. NCS Natural Colour System.
  • ore 16.30 Coffee break
  • ore 16.45 Metodologie di intervento cromatico. La psicologia del colore. I contrasti cromatici. Afterimage o effetto Chevreul. Test di percezione del colore. Casi studio. Workshop operativo risultati di progetto.
  • ore 18.30 Discussione e dibattito
  • ore 18.45 Fine lavori

Relatore: Gianni Cagnazzo, architetto

Quota iscrizione

Partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria.

Modalità iscrizione

Tramite la procedura accessibile dal bottone “iscriviti” in alto.

I partecipanti dovranno stampare e consegnare la conferma di iscrizione al desk il giorno dell’evento.
Trascorsi 15 minuti dall’orario previsto per l’inizio dei lavori, i posti non occupati saranno ceduti ai registrati in lista d’attesa che si presenteranno.

Gli iscritti in lista di attesa potranno:
1. essere contattati prima dell’evento in caso di rinunce
2. presentarsi il giorno dell’evento ed occupare gli eventuali posti liberi
NB: I presenti verranno chiamati in ordine di lista di attesa.

Coloro che non avranno più la possibilità di iscriversi o registrarsi in lista di attesa per esaurimento posti potranno presentarsi il giorno dell’evento ed esaurita la lista di attesa occupare eventuali posti liberi.

Riconoscimento

Attestato per la frequenza obbligatoria pari al 100% della durata. 4 CFP per gli architetti in regola con il pagamento della quota annua di iscrizione all’Albo alla data dell’evento

Durata e sede

4 ore
Cult Lab
Via Cesare Battisti 17, Torino

Accessibilità

Aperto a tutti. CFP solo per architetti

Referenza scientifica

Gianni Cagnazzo

Attivazione/rinunce

Gli iscritti sono tenuti a comunicare l’eventuale impossibilità a partecipare all’evento via mail a segreteriacorsi@fondazioneperlarchitettura.it