Processo e metodologia diagnostica nel settore civile

Codice corso

1828

CFP

16

Dove

Ordine Architetti Torino, via Giolitti 1, Torino

Corso non attivato

Il corso si pone l’obiettivo di sviluppare la capacità di costruire una diagnosi energetica secondo i modelli definiti dalla normativa vigente nel settore civile, residenziale e terziario secondo UNI16247-1-2.
Durante il corso verranno sviluppati i principi base di una diagnosi energetica mediante gli strumenti che ogni professionista dovrebbe avere e mediante i parametri che normalmente si riescono a recuperare relativamente ai fabbricati esistenti.
Al fine di supportare tale processo di valutazione e di calcolo si prevederà l’applicazione su un caso studio gestito in modalità workshop.
Verranno affrontate le specifiche relative all’andamento e all’uso dei diversi vettori energetici che influiscono sul consumo di un fabbricato in modalità diretta, ossia di matrice impiantistica, o indiretta, legata conseguentemente all’involucro; l’analisi sarà effettuata in relazione a usi specifici e a diversi profili di funzionamento, individuandone ottimizzazioni e miglioramenti specifici in un’ottica di saving adattato sulla realtà oggetto d’esame diagnostico.

 

Programma

Giovedì 28 settembre 2017, ore 13.30 – 17.30
Luca A. Tartaglia, architetto – libero professionista EGE settore civile e industriale

  • Competenze dell’auditor energetico secondo la norma UNI CEI EN 16247-5
  • Requisiti di qualità. Elementi del processo di diagnosi energetica secondo normativa vigente.
  • Principi della diagnosi energetica.
  • Le fasi della diagnosi energetica.
  • Raccolta dati e metodologie di analisi e sviluppo procedurale combinate con schemi di calcolo.
  • Inizio applicazione caso studio, modalità workshop.

Giovedì 5 ottobre 2017, ore 13.30 – 17.30
Domenico Valenti, ingegnere libero professionista EGE settore civile

  • Le caratteristiche energetiche dell’impianto termico.
  • Redazione di modelli termici in fase di diagnosi.
  • Parametri di valutazione dei processi termici.
  • Parametri di valutazione sistemi di recupero termico.
  • Parametri di valutazione sistemi di refrigerazione.
  • Opportunità di miglioramento della prestazione energetica: i savings.
  • Applicabilità su caso studio, modalità workshop.

 

Giovedì 12 ottobre 2017, ore 13.30 – 17.30
Silvano Gallo, ingegnere libero professionista EGE settore civile e industriale

  • Le caratteristiche energetiche dell’impianto elettrico.
  • Redazione di modelli elettrici in fase di diagnosi.
  • Parametri di valutazione sistemi di illuminazione.
  • Parametri di valutazione e analisi dei sistemi ad assorbimento e perdita su impianti elettrici.
  • Parametri di valutazione attuatori elettrici.
  • Opportunità di miglioramento della prestazione energetica: i savings.
  • Applicabilità su caso studio, modalità workshop.

 

Giovedì 19 ottobre 2017, ore 13.30 – 17.30
Alessandro Sibille, architetto esperto di tecnologia dell’involucro edilizio

  • La raccolta dei dati su involucro con e senza ausilio di strumentazione.
  • Le norme UNI TS 11300 UNI 16247 a supporto della diagnosi energetica.
  • Caratteristiche energetiche dell’involucro edilizio.
  • Perdite e apporto gratuiti del sistema involucro.
  • Opportunità di miglioramento della prestazione energetica: i savings.
  • Conclusione Workshop su caso studio.

 

Quota di iscrizione

Iscritti OAT e Amici Fondazione (scopri chi sono): € 220 + IVA = € 268,40

Altri partecipanti: € 260 + IVA = € 317,20

SCADENZA ISCRIZIONI: 11/09/17

Modalità di iscrizione

Procedura on-line con pagamento a mezzo carta di credito o bonifico bancario in via differita.
Accesso dal bottone “iscriviti”.

Le Pubbliche Amministrazioni, se esenti IVA, potranno procedere al pagamento dell’importo al netto IVA a mezzo bonifico; nel caso in cui non fosse possibile effettuare il pagamento anticipato, all’atto di iscrizione scegliere comunque la modalità pagamento “a mezzo bonifico”. La procedura inoltrerà via email un documento contenente le istruzioni per inoltrare la copia del bonifico. In sostituzione di tale documento allegare all’iscrizione la determina/autorizzazione di impegno di spesa da parte dell’ente.

Riconoscimento

Attestato per frequenza minima obbligatoria dell’80% del monte ore complessivo. 16 CFP per gli architetti.

Durata e sede

16 ore
Sede OAT
Via Giolitti 1, Torino

Accessibilità

Aperto a tutti. CFP solo per architetti

Referenza scientifica

Arch. Luca A. Tartaglia

Attivazione/Rinunce

In caso di mancata attivazione del corso o in seguito a rinuncia comunicata in forma scritta entro la scadenza originaria del corso, la quota versata verrà rimborsata.