Nuvola Lavazza: gli spazi museali tra innovazione e conservazione

Codice corso

2002

CFP

8

Dove

Sede OAT + Museo Lavazza

Scadenza iscrizioni

20/03/19

Non attivato

Lo spazio multifunzionale, aperto alla città, della Nuvola accoglie al suo interno due realtà culturali importanti. L’innovativo Museo Lavazza, progettato dallo studio internazionale di Ralph-Appelbaum e l’area archeologica della Basilica Paleocristiana di San Secondo, con un suggestivo percorso di visita.

Il corso si propone l’obiettivo di illustrare il processo di volontà, ideazione e realizzazione di un progetto ambizioso e complesso che promuove un brand anche attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale. Un approccio democratico e inclusivo di condivisione e scambio culturale con la cittadinanza per la costruzione di un viaggio tra innovazione, conservazione e cultura.

Programma

Venerdì 5 aprile 2019 ore 13.30-17.30
Sede OAT
via Giovanni Giolitti 1, Torino

  • Il Museo Lavazza: dall’intenzione alla realizzazione
    – Narrazione completa delle fasi di ideazione del museo, fit out, contenuti, tecnologia
    – Realizzazione off site e on site, gare fornitori, campionature, posa in opera
    Roberta Minici, architetto libero professionista, PM Museo Lavazza
  • I contenuti tecnologi del Museo
    – Contaminazioni tra progetto architettonico e prodotto culturale
    Emanuele Tulli, (The Producer International), PM Museo Lavazza
  • L’area archeologica della Basilica Paleocristiana: un’inattesa e importante scoperta all’interno della Nuvola Lavazza
    – Dalle fasi di scavo, alla Convenzione tra Soprintendenza, Lavazza e Comune per la salvaguardia e l’allestimento del percorso di visita.
    Dott.ssa Stefania Ratto, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino
  • L’allestimento dell’area archeologica
    – Il progetto, gli attori coinvolti e la realizzazione
    Roberta Minici, architetto libero professionista PM Area archeologica Lavazza

 

Venerdì 12 aprile 2019 ore 13.30-17.30
Museo Lavazza
Via Bologna 32, Torino

  • Visita guidata al Museo Lavazza. Durante la visita verranno affrontati i temi di dettaglio a livello di contenuti e realizzazione di alcuni specifici exhibit.
    Guida: Roberta Minici, architetto
  • Visita guidata all’area archeologica della Basilica Paleocristiana di San Secondo. Durante la visita verranno affrontati i temi di dettaglio legati al recupero, salvaguardia e valorizzazione dei resti archeologici.
    Guida: Stefania Ratto, Marco Subbrizio

Quota di iscrizione

€ 100,00 + iva = € 122,00 + costo biglietto ingresso musei

Le aziende e gli enti che iscrivono allo stesso corso più di 3 dipendenti possono usufruire di uno sconto del 10% sul costo imponibile della quota. Per gruppi con più di 5 dipendenti lo sconto è del 20%. Per informazioni scrivici via mail.

Scadenza iscrizioni: 20/03/19

Modalità di iscrizione

Procedura on-line con pagamento a mezzo carta di credito o bonifico bancario in via differita.
Accesso dal bottone “iscriviti”.

Le Pubbliche Amministrazioni, se esenti iva, potranno procedere al pagamento dell’importo al netto iva a mezzo bonifico; nel caso in cui non fosse possibile effettuare il pagamento anticipato, all’atto di iscrizione scegliere comunque la modalità pagamento “a mezzo bonifico”. La procedura inoltrerà via email un documento contenente le istruzioni per inoltrare la copia del bonifico. In sostituzione di tale documento allegare all’iscrizione la determina/autorizzazione di impegno di spesa da parte dell’ente.

Riconoscimento

8 CFP per architetti e ingegneri
Frequenza minima obbligatoria per l’attestato:
– 80% per architetti
– 90% per ingegneri

Durata e sede

8 ore
Sede Ordine Architetti Torino, via Giolitti 1, Torino
Museo Lavazza, via Bologna 32, Torino

Accessibilità

Aperto a tutti. CFP per architetti e ingegneri

Attivazione/Rinunce

In caso di mancata attivazione dell’evento formativo o in seguito a rinuncia comunicata via mail entro la scadenza originaria, la quota versata verrà rimborsata

Referenza scientifica

Marta Santolin, architetto – libera professionista