Riqualificare gli edifici isolando sul lato interno

Codice corso

2003

CFP

16

Data inizio

08/02/19

Dove

Sede OAT

Scadenza iscrizioni

22/01/19

Materiali, dettagli costruttivi e di cantiere, strumenti per il controllo termoigrometrico dei ponti termici

Obiettivo della EPBD 2018 è la riqualificazione nZeb del parco edilizio esistente entro il 2050.

Attraverso un approccio supportato da esempi applicativi su caso studio, si approfondiranno i diversi aspetti legislativi, tecnico/prestazionali e pratici di cantiere per progettare e far realizzare interventi di isolamento termico dal lato interno.

I quattro moduli del corso comprendono un approfondimento sugli aspetti termoigrometrici in prossimità dei ponti termici e l’analisi in aula di alcuni nodi con il software Therm (F.E.M.) e WUFI (analisi termoigrometrica dinamica), al fine di rispondere in maniera diretta ed esaustiva alle esigenze del progettista.

N.B: è previsto l’uso del pc personale.

Programma

Sede OAT
via Giovanni Giolitti 1, Torino

 

venerdì 8 febbraio 2019 ore 13.30-17.30

Il quadro legislativo e normativo
Gli obiettivi della EPBD 2018
I Requisiti Minimi del DM 26.06.15 e gli specifici casi di deroga
Le cause di formazione della muffa e della condensa
L’analisi termoigrometrica ai sensi della UNI 13788
Le tecniche di isolamento termico e le loro prestazioni a confronto
I materiali isolanti a basso spessore: schede tecniche e modalità di posa
I ponti termici e le modalità di installazione dei software utilizzati durante il corso
Luca Raimondo, architetto – libero professionista

 

venerdì 15 febbraio 2019 ore 13.30-17.30

La tecnologia, il cantiere e le verifiche finali
Il progetto dell’isolamento termico sul lato interno: caratteristiche e peculiarità
Le indicazioni della Direttiva Tecnica Casaclima
I dettagli costruttivi per la risoluzione dei ponti termici
Elaborazione, in aula, delle soluzioni di alcuni ponti termici di un caso studio con isolamento termico interno (ad esempio):

  • Connessione tra la parete e il solaio;
  • Connessione tra la parete e il serramento (davanzale, mazzette e voltino);
  • Connessione tra parete e parete (angolo interno e angolo esterno).

Le buone pratiche di cantiere: i criteri per l’accettazione del materiale e la sua corretta posa in opera
La verifica finale dell’isolamento: l’uso della termocamera e altre tecniche strumentali
Stefania Ganz, architetto – libero professionista e consulente Casaclima

 

Venerdì 22 febbraio 2019 ore 13.30-17.30

Strumenti per il progetto: Therm
Il calcolo agli elementi finiti dei ponti termici: la norma UNI EN ISO 10211
L’uso del software Therm
La simulazione, svolta passo a passo, di alcuni ponti termici di un caso studio con isolamento termico interno (ad esempio):

  • Connessione tra la parete e il solaio;
  • Connessione tra la parete e il serramento (davanzale, mazzette e voltino);
  • Connessione tra parete e parete (angolo interno e angolo esterno).

Il dettaglio dei dati di input: il calcolo della trasmittanza termica lineica e la verifica dell’assenza del rischio muffa
N.B: è previsto l’uso del pc, su cui dovrà essere pre-installato il software Therm; le indicazioni verranno fornite nella prima lezione.
Francesco Bellezza Quater, architetto – libero professionista
Luca Raimondo, architetto – libero professionista

 

Venerdì 1 marzo 2019 ore 13.30-17.30

Strumenti per il progetto: WUFI
La simulazione della migrazione del vapore in regime dinamico: la norma  UNI EN 15026 e differenze rispetto alla UNI EN ISO 13788
Introduzione all’uso del software WUFI
Il reperimento dei dati climatici della località e dei dati igrotermici dei materiali
La simulazione in aula di alcuni ponti termici al fine di valutare il rischio di muffa e di condensazione
Il dettaglio dei dati di input e loro interpretazione
Giorgio Galbusera, ingegnere – Associazione Nazionale per l’Isolamento Termico e acustico

Quota di iscrizione

€ 210,00 + iva = € 256,20

Le aziende e gli enti che iscrivono allo stesso corso più di 3 dipendenti possono usufruire di uno sconto del 10% sul costo imponibile della quota. Per gruppi con più di 5 dipendenti lo sconto è del 20%. Per informazioni scrivici via mail.

Scadenza iscrizioni: 22/01/19

Modalità di iscrizione

Procedura on-line con pagamento a mezzo carta di credito o bonifico bancario in via differita.
Accesso dal bottone “iscriviti”.

Le Pubbliche Amministrazioni, se esenti iva, potranno procedere al pagamento dell’importo al netto iva a mezzo bonifico; nel caso in cui non fosse possibile effettuare il pagamento anticipato, all’atto di iscrizione scegliere comunque la modalità pagamento “a mezzo bonifico”. La procedura inoltrerà via email un documento contenente le istruzioni per inoltrare la copia del bonifico. In sostituzione di tale documento allegare all’iscrizione la determina/autorizzazione di impegno di spesa da parte dell’ente.

Riconoscimento

16 CFP per architetti e ingegneri
Frequenza minima obbligatoria per l’attestato:
– 80% per architetti
– 90% per ingegneri

Durata e sede

16 ore
Sede Ordine Architetti Torino
via Giolitti 1, Torino

Accessibilità

Aperto a tutti. CFP per architetti e ingegneri

Attivazione/Rinunce

In caso di mancata attivazione dell’evento formativo o in seguito a rinuncia comunicata via mail entro la scadenza originaria, la quota versata verrà rimborsata

Referenza scientifica

Focus group OAT Sostenibilità ed energia – gruppo di lavoro Software