Il giardino naturale

Codice corso

1791

Numero crediti

8

Inzio

23/05/17

Dove

Via Giolitti 1, sede OAT

Scadenza iscrizioni

19/05/17

Il corso affronta i temi del cosiddetto “giardino naturale” tornato di moda soprattutto grazie agli interventi di Piet Oudolf in importanti progetti urbani quali la High Line di New York o il Millenium Park di Chicago e al conseguente New Perennial Movement che ha riportato al centro del progetto l’elemento vegetale utilizzato in modo da evocare paesaggi naturali.

Ma quali sono le origini di questa nuova tendenza? Quale è stato il processo che ha rivoluzionato il landscape design in modo tale da essere riconosciuto come modello globale? Come può essere recepito questo modello nella nostra realtà?

Programma

Martedì 23 maggio 2017 ore 13.30-17.30

Autoctone contro esotiche: una rivoluzione botanica
All’origine del “Giardino naturale”, la realtà inglese tra ‘800 e ‘900
Influenza dei giardinieri inglesi nella realtà italiana del ‘900.

Chiara Martini, architetto paesaggista
Diana Pace, presidente Associazione Maestri di Giardino

Martedì 30 maggio 2017 ore 13.30-17.30

Il paesaggio come modello. Esempi americani e nord europei, dal dopoguerra ad oggi
Analisi critica di casi studio.
Le piante erbacee perenni per la realtà piemontese

Chiara Martini, architetto paesaggista
Rossana Raballo, biologa vivaista

La Fondazione per l’architettura / Torino si riserva la facoltà di variare le date di programma del corso; ogni variazione verrà comunque prontamente segnalata ai singoli partecipanti.

Quota di iscrizione

Iscritti OAT e Amici Fondazione (scopri chi sono): € 120,00 + iva= € 146,40

Altri partecipanti: € 145,00 + iva= € 176,90

SCADENZA ISCRIZIONI: 19/05/17

Modalità di iscrizione

Procedura on-line con pagamento a mezzo carta di credito o bonifico bancario in via differita.
Accesso dal bottone “iscriviti”.

Le Pubbliche Amministrazioni, se esenti IVA, potranno procedere al pagamento dell’importo al netto IVA a mezzo bonifico; nel caso in cui non fosse possibile effettuare il pagamento anticipato, all’atto di iscrizione scegliere comunque la modalità pagamento “a mezzo bonifico”. La procedura inoltrerà via email un documento contenente le istruzioni per inoltrare la copia del bonifico. In sostituzione di tale documento allegare all’iscrizione la determina/autorizzazione di impegno di spesa da parte dell’ente.

Riconoscimento

Attestato per frequenza minima obbligatoria del 80% del monte ore complessivo. 8 CFP per gli architetti.

Durata e sede

8 ore
Sede OAT
Via G. Giolitti 1, Torino

Accessibilità

Aperto a tutti. CFP solo per architetti

Referenza scientifica

Mariolina Monge, Chiara Martini

Attivazione/Rinunce

In caso di mancata attivazione del corso o in seguito a rinuncia comunicata in forma scritta entro la scadenza originaria del corso, la quota versata verrà rimborsata.