Sconfinamenti di architettura

Codice corso

1822

CFP

8

scadenza iscrizioni

31/12/19

Gli architetti Andreas Kipar di Land, Alfonso Femia di 5+1AA, Fabrizio Barozzi di EBV e Sandy Attia di MoDus riflettono sugli sconfinamenti naturali, geografici, culturali ed educativi con Simona Galateo, Michela Murgia, Giovanna Amadasi e Armando Baietto.

I confronti, realizzati in occasione della quinta edizione del festival Architettura in Città, si concentrano sul tema degli sconfinamenti. Sconfinare è l’esercizio tipico dell’architetto che deve interpretare la realtà in movimento, saperla anche prevedere o guidare e dunque mettersi in gioco confrontarsi con arti e discipline diverse, alcune affini altre complementari altre ancora apparentemente lontane, la cui relazione non è solo quella di utilizzare gli spazi dell’architettura e della città.

I crediti saranno riconosciuti solo per la prima volta che il corso viene seguito e non saranno riconosciuti a coloro che hanno già seguito le edizioni precedenti del corso intitolate “Dialoghi di architettura: sconfinamenti”.

Una volta terminato il corso è indispensabile scaricare l’attestato di partecipazione affinché l’Ordine degli Architetti di Torino possa provvedere a registrare i crediti sulla piattaforma iM@teria entro 7 giorni lavorativi. La procedura di caricamento non avviene in modo automatico; vi invitiamo pertanto ad attendere i tempi tecnici di questa operazione.

Programma e modalità di frequenza

Modulo I: Sconfinamenti naturali
Il paesaggista Andreas Kipar e Simona Galateo, ricercatrice nel campo degli studi urbani, approfondiscono il tema degli sconfinamenti naturali.

Modulo II: Sconfinamenti geografici
L’architetto Alfonso Femia e la scrittrice sarda Michela Murgia affrontano il tema dei confini geografici che definiscono limiti politici, economici e sociali.

Modulo III: Sconfinamenti culturali
Fabrizio Barozzi di EBV e Giovanna Amadasi, responsabile delle strategie culturali e delle relazioni di HangarBicocca, discutono sugli sconfinamenti di accessibilità e segretezza, pubblico e privato.

Modulo IV: Sconfinamenti formativi
Sandy Attia, progettista esperta nella progettazione di scuole e centri educativi, e Armando Baietto dello studio baietto battiato bianco, indagano la progettazione legata al mondo dell’educazione.ì

Il corso è articolato in moduli. Ogni modulo è composto da video lezioni e dai test il cui superamento consentirà l’avanzamento ai moduli successivi. Il completamento del percorso formativo consentirà di scaricare l’attestazione di frequenza. Durante la visione delle video lezioni, compariranno random dei popup per la verifica della presenza del partecipante. Lo stesso dovrà cliccare entro un tempo prestabilito per confermare la propria presenza. In caso contrario il video ripartirà dall’inizio.
Il percorso può essere fruito nei tempi desiderati, sarà quindi possibile visionare solo parte del corso per poi riaccedervi in qualunque momento.
I CFP saranno caricati sulla piattaforma iM@teria a partire dalla settimana successiva allo scaricamento dell’attestato da parte del partecipante e comunque entro 30 giorni.

 

Quota iscrizione

Iscritti OAT:  € 35,00 esente iva (art. 10 DPR 633/1972)
Altri partecipanti: € 42,00 esente iva (art. 10 DPR 633/1972)

Per coloro che hanno sottoscritto l’abbonamento 2016-17 la partecipazione è gratuita con decurtazione dei crediti corrispondenti.

Modalità iscrizione

Tramite la procedura accessibile dal bottone “iscriviti” in alto.
Il pagamento avviene con carta di credito.
Gli abbonati non dovranno effettuare alcun pagamento.

Le Pubbliche Amministrazioni, se esenti IVA, potranno procedere al pagamento dell’importo al netto IVA, nel seguente modo:
– inserire i dati del partecipante nella procedura di cui al box arancio e terminare senza il completamento del pagamento.
– inoltrare  via mail richiedendo la fatturazione in ESENZIONE IVA se aventi diritto e allegando copia della determina/impegno di spesa dell’Ente.

Riconoscimento

Attestato di frequenza. 8 CFP per architetti.
I crediti saranno riconosciuti solo per la prima volta che il corso viene seguito. Inoltre non saranno riconosciuti a coloro che hanno già seguito le edizioni precedenti del corso.

 

Durata e sede

Il corso ha una durata di 6 ore in modalità F.A.D.

 

Accessibilità

Aperto a tutti. CFP solo per architetti.

 

Referenza scientifica

Ordine Architetti PPC Torino
Fondazione per l’architettura / Torino

Attivazione/rinunce

Entro 10 giorni dall’invio della richiesta di iscrizione verranno comunicati i dati e le modalità per l’accesso al corso on-line.

Le credenziali avranno validità 60 giorni. Chi avesse smarrito le credenziali potrà recuperare la password accedendo alla piattaforma tramite il link http://fad.oato.it e cliccando sul tasto “ACCEDI”- “Dimenticato your password?”. La username è l’indirizzo e-mail indicato in fase di registrazione.