Coordinamento dei concorsi di architettura. Formarsi per supportare gli enti nella programmazione

CFP

20

scadenza preadesioni

24/03/17

Dove

Sede OAT, via Giolitti 1, Torino

Premessa

Nell’ultimo decennio la legislazione europea riferita al settore delle opere pubbliche ha subito profonde modifiche e con l’entrata in vigore del nuovo Codice degli Appalti del 19 aprile 2016 il governo italiano ha recepito molte direttive comunitarie i cui obiettivi principali, oggetto di questo corso, sono la centralità del progetto e l’eliminazione del ricorso alle varianti in corso d’opera, la spinta all’innovazione con un forte impulso all’uso del BIM (Building Information Modeling) e infine la drastica semplificazione normativa abbinata alla scelta di centralità dell’ANAC (Autorità nazionale Anticorruzione).

Il nuovo Codice degli Appalti dedica ai concorsi di progettazione il capo IV, titolo VI (Regimi di appalto) della seconda parte, relativa ai contratti di appalto per lavori, servizi e forniture: questa collocazione, che coincide con quella della Direttiva 2014/24/UE, conferma la volontà di trattare il lavoro intellettuale come un servizio.
Il corpo di questi articoli contiene la disciplina riguardante i concorsi e gli incarichi di progettazione e di idee, stabilendone gli ambiti di applicazione e le esclusioni, le procedure concorsuali, la composizione della commissione giudicatrice.

Il progetto formativo

Il corso in aula si propone la formazione della figura del “programmatore di concorsi di progettazione e di idee”: oltre a dare strumenti utili per poter concorrere nell’offrire agli enti la propria competenza nella programmazione, intende contribuire al rafforzamento dello strumento del concorso attraverso:

  • una diffusione sempre più capillare;
  • il miglioramento delle capacità di bandire concorsi da parte delle Pubbliche Amministrazioni;
  • una maggiore efficienza nella gestione delle procedure concorsuali e nel miglioramento dei risultati.

Informazioni

Il corso è articolato in 32 ore, nelle quali saranno svolte lezioni, attività assistite e seminari di studio:

  1. Area economica (4 ore): valutazione e costi; finanziamenti, controllo di gestione
  2. Area sociologica (4 ore): organizzazione, comunicazione, partecipazione, concertazione
  3. Diritto (4 ore): normativa, ruoli, responsabilità
  4. Tecnica della programmazione (20 ore): cronoprogramma, analisi costi/benefici, pianificazione, utilizzo di piattaforme informatiche, casi studio.

 

Durante il programma verranno analizzati alcuni casi significativi in merito alle tipologie di progetto, alle procedure e ai risultati conseguiti. Ognuno dei casi studio avrà un’introduzione e successivamente i soggetti che hanno partecipato attivamente alla redazione e gestione del concorso presenteranno la propria esperienza.

I casi di studio verranno scelti nella realtà urbana piemontese e saranno confrontati con esperienze analoghe avvenute in Italia o all’estero.

CALENDARIO 2017 (INDICATIVO)
2-9-16-23-30 maggio
6-13-20 giugno
orario 18.00-22.00

PREADESIONE
via email all’indirizzo:
segreteriacorsi@fondazioneperlarchitettura.it
oggetto: PRE-ADESIONE CORSO COORDINAMENTO CONCORSI
testo: nome, cognome, n° iscrizione albo
da inoltrare entro il: 24/03/2017

La preadesione consente di definire il numero degli interessati alla partecipazione al fine di procedere con la programmazione definitiva del corso. Si prega pertanto di pre-aderire solo nel caso di reale interesse alla partecipazione all’iscrizione. A seguito della pre-adesione, nel caso di attivazione del corso, nel mese di aprile sarà richiesto il versamento della quota prevista.

Quota di iscrizione

Iscritti OAT e Amici Fondazione (scopri chi sono): € 290 + IVA = € 353.80

Altri partecipanti: € 330 + IVA = € 402.60

SCADENZA ISCRIZIONI: 24/03/17

Modalità di iscrizione

via e-mail: inserire nome, cognome, n° iscrizione albo e titolo corso a cui si intende pre-aderire

Riconoscimento

Attestato per frequenza minima obbligatoria dell’80% del monte ore complessivo. 20 CFP per gli architetti.

Durata e sede

32 ore
Sede OAT
Via G. Giolitti 1, Torino

Accessibilità

Aperto a tutti. CFP solo per architetti

Referenza scientifica

Enrico Bertoletti, Vanda Fallabrino, Laura Schranz, Roberto Secci – Ufficio Concorsi Fondazione