Vertical and urban farming – Il verde verticale: una nuova opportunità professionale

Codice corso

30546

Numero crediti

4

Data

14/11/17

Dove

Ordine Architetti Torino, via Giolitti 1, Torino

Scadenza iscrizioni

11/11/17

Incontro fruibile in aula o in webinar.

Il vertical farming è la tecnica che consente la produzione di vegetali su più strati posti in verticale e in ambiente controllato attraverso l’utilizzo di luce artificiale e il trattamento dell’aria: un possibile motore di sviluppo e rigenerazione per i nostri territori.
L’incontro intende offrire una rappresentazione complessiva relativamente al concetto, all’approccio e agli aspetti sociologici e urbanistici per arrivare a evidenziare le differenti opportunità per l’azione professionale di progettisti, enti locali o aziende.

Questo incontro è parte del ciclo Pillole tecniche per l’architetto del 2017: incontri formativi di breve durata che permettono al professionista di aggiornarsi su questioni tecniche e normative. Le Pillole tecniche hanno cadenza mensile e si tengono ogni secondo martedì del mese.

Programma

Martedì 14 novembre 2017 ore 9.00-13.00
Ordine Architetti Torino
Via Giolitti 1, Torino

Introduzione al vertical farming e tecniche di coltivazione indoor
Definizione, teoria, evoluzione
Il vertical farming come approccio multidisciplinare – expertise richiesti
Focus sulle tecniche di coltura idroponica

Aspetti sociologi e urbanistici
Alcuni case studies in breve: Aerofarms, Square Roots, Green Sense Farms, laboratori universitari giapponesi e cinesi (TBD)
In che modo il vertical farming può modificare le nostre città e il nostro modo di vivere
Occupazione dello spazio di risulta dei processi urbani (fabbriche abbandonate, lotti vuoti)
Il chilometro zero, il non uso dei pesticidi, la green economy
Opinione sulle possibili ricadute dal punto di vista di un imprenditore e di un sociologo

Risvolti professionali per gli architetti
Panoramica mondiale: dove si sta sviluppando principalmente
Applicazioni oltre la coltivazione
Una nuova professione / una nuova opportunità per gli architetti
Legislazione italiana, cosa prevede

Case study e dibattito
Quali possibilità esistono nel comune di Torino – identificazione di un caso studio concreto
Dibattito aperto: pro e contro del vertical farming

Relatori:
Corrado Castiglioni, architetto
Tommaso Rocca, architetto
Elisa Campra, architetto paesaggista
Andrea Vigetti, agronomo
Marilisa Letey, agronomo

Quota iscrizione

In aula:
Iscritti OAT e Amici Fondazione (scopri chi sono): € 40 + iva= € 48,80

Altri partecipanti: € 48 + iva = € 58,56

Scadenza iscrizioni: il termine del 09/11/17 è stato prorogato all’11/11/17

Modalità iscrizione

In aula
Tramite la procedura accessibile dal bottone “iscriviti” in alto.
Procedura on line con pagamento a mezzo carta di credito o bonifico bancario in via differita.

Le Pubbliche Amministrazioni, se esenti IVA, potranno procedere al pagamento dell’importo al netto IVA, nel seguente modo:
– inserire i dati del partecipante nella procedura di cui al box arancio e terminare senza il completamento del pagamento.
– inoltrare via mail richiedendo la fatturazione in ESENZIONE IVA se aventi diritto e allegando copia della determina/impegno di spesa dell’ente.

Riconoscimento

Attestato per frequenza obbligatoria pari al 100% della durata. 4 CFP per gli architetti

Durata e sede

4 ore
Ordine Architetti Torino
Via Giolitti 1, Torino

Accessibilità

Aperto a tutti. CFP solo per architetti

Referenza scientifica

Tommaso Rocca, Corrado Castiglioni – architetti

Attivazione/rinunce

In caso di mancata attivazione del corso o in seguito a rinuncia comunicata in forma scritta entro la scadenza originaria del corso, la quota versata verrà rimborsata. Per nessun’altra motivazione la quota potrà essere rimborsata.