Conservazione e sicurezza dell’architettura muraria storica in area sismica


Iscriviti

Codice corso

1787

Numero crediti

8

Scadenza iscrizioni

29/03/17

Dove

Via Giolitti 1, sede OAT

Quando

21 aprile 2017

I terremoti che in meno di un decennio (L’Aquila 2009, Emilia 2012, Amatrice 2016) hanno devastato l’Italia evidenziano una innegabile fragilità del costruito murario storico ma consentono altresì di riconoscere una esplicita finalizzazione antisismica nell’architettura delle regioni maggiormente colpite. Entrambe le considerazioni costituiscono informazione decisiva nel momento in cui occorre avviare il processo di ricostruzione e impostare su basi razionali una strategia di prevenzione.

L’obiettivo del corso è quello di chiarire attraverso quali processi conoscitivi la prevenzione e la riparazione antisismica possano essere perseguite nel rispetto delle normative vigenti senza rinunciare alle ineludibili esigenze della conservazione.

Programma

Venerdì 21 aprile 2017 ore 13.30-17.30

ore 13.30-15.30
La costruzione muraria storica.
Introduzione alle caratteristiche delle costruzioni murarie storiche (apparecchi, assemblaggi, aggregati) come premessa alla comprensione del loro comportamento sismico.
Prof. arch. Caterina Carocci – Università di Catania

ore 15.30-17.30
Gli effetti del terremoto sulla costruzione storica.
Vulnerabilità del costruito murario storico: effetti del terremoto e criteri per la interpretazione e previsione del danno sismico.
Prof. arch. Cesare Tocci – Politecnico di Torino

Venerdì 28 aprile 2017 ore 13.30-17.30

ore 13.30-15.30
Metodologia per la definizione degli interventi di mitigazione
Descrizione di una metodologia generale per la conoscenza del costruito murario storico (ordinario e monumentale) e per la definizione dei criteri di intervento.
Prof. arch. Caterina Carocci – Università di Catania

ore 15.30–17.30
Esemplificazioni
Rassegna di interventi di miglioramento sismico su edifici esistenti.
Prof. arch. Cesare Tocci – Politecnico di Torino

La Fondazione per l’architettura / Torino si riserva la facoltà di variare le date di programma del corso; ogni variazione verrà comunque prontamente segnalata ai singoli partecipanti.

Quota di iscrizione

Iscritti OAT e Amici Fondazione (scopri chi sono ):120,00 + IVA = € 146,40

Altri partecipanti: € 145,00 + IVA = € 176,90

SCADENZA ISCRIZIONI: 29/03/17

Modalità di iscrizione

Procedura on-line con pagamento a mezzo carta di credito o bonifico bancario in via differita.
Accesso dal bottone “iscriviti”.

Le Pubbliche Amministrazioni, se esenti IVA, potranno procedere al pagamento dell’importo al netto IVA a mezzo bonifico; nel caso in cui non fosse possibile effettuare il pagamento anticipato, all’atto di iscrizione scegliere comunque la modalità pagamento “a mezzo bonifico”. La procedura inoltrerà via email un documento contenente le istruzioni per inoltrare la copia del bonifico. In sostituzione di tale documento allegare all’iscrizione la determina/autorizzazione di impegno di spesa da parte dell’ente.

Riconoscimento

Attestato per frequenza minima obbligatoria del 80% del monte ore complessivo. 8 CFP per gli architetti.

Durata e sede

8 ore
Sede OAT
Via G. Giolitti 1, Torino

Accessibilità

Aperto a tutti. CFP solo per architetti

Referenza scientifica

Prof. arch. Cesare Tocci – Politecnico di Torino

Attivazione/Rinunce

In caso di mancata attivazione del corso o in seguito a rinuncia comunicata in forma scritta entro la scadenza originaria del corso, la quota versata verrà rimborsata.